Società benefit

Cosa è?

“Hanno lo scopo di promuovere la costituzione e favorire la diffusione di società, di seguito denominate «società benefit», che nell’esercizio di una attività economica, oltre allo scopo di dividerne gli utili, perseguono una o più finalità di beneficio comune e operano in modo responsabile, sostenibile e trasparente nei confronti di persone, comunità, territori e ambiente, beni ed attività culturali e sociali, enti e associazioni ed altri portatori di interesse.”

Tratto da: LEGGE 28 dicembre 2015, n. 208

Come opera?

“Gli amministratori di una società che persegue anche lo scopo del beneficio comune gestiscono l’azienda con lo stesso impegno e la stessa autorità di un’azienda tradizionale ma, mentre in un’azienda tradizionale i soci valutano esclusivamente le performance economico-finanziare, qui valutano anche le performance qualitative e il raggiungimento degli obiettivi di beneficio comune dichiarati.
In una «società benefit» sono i soci stessi a determinare se la società ha raggiunto un impatto positivo e significativo su altri soggetti. L’impegno addizionale di responsabilità assunto comporta che gli amministratori e i dirigenti prendano in considerazione l’impatto delle loro decisioni nei confronti di persone, comunità, territori e ambiente, beni ed attività culturali e sociali, enti e associazioni ed altri portatori di interesse, oltre che sul valore per gli azionisti e agiscano con una maggiore trasparenza verso i soggetti terzi. Fatto questo che implica la predisposizione di una specifica relazione annuale sugli obiettivi perseguiti, resa accessibile al pubblico e redatta sulla base di standard di valutazione esterni. “

Tratto da: Legislatura 17ª – Disegno di legge n. 1882

Le nostre finalità

  • pratiche agronomiche innovative e sostenibili, volte alla salvaguardia del patrimonio ambientale con particolare attenzione al miglioramento e alla tutela della fertilità del suolo, della biodiversità, dell’utilizzo dell’acqua.
  • promuovere il legame con il territorio locale attraverso la riscoperta e la valorizzazione di produzioni locali minacciate o desuete.
  • promuovere la  collaborazione con altri enti o associazioni operanti nella comunità locale per attività di divulgazione e promozione di eventi o iniziative volte alla tutela e promozione dell’ambiente e della biodiversità.
  • promuovere attività di ricerca, sviluppo tecnologico ed innovazione nell’ambito delle proprie attività agricole, individuando nuovi modelli e strategie che consentano di valorizzare le potenzialità agricole del territorio, rafforzare il legame con il territorio stesso, sia pure in termini sociali e culturali.
  • promuovere il benessere psico-fisco delle persone attraverso attività volte a coinvolgere le famiglie o le  persone anziane o con fragilità, disabilità o in disagio sociale, nel rispetto dei limiti previsti per l’esclusività della attività agricola.

Relazioni di impatto